Produzione Agricola

Questo progetto di microliberalità sosterrà la cooperativa di donne “Centro per la formazione professionale degli handicappati di Akassato” nel comune di Abomey-Calavì, per incrementare le produzioni di manioca già esistenti ed iniziare un’attività di orticoltura (pomodori, peperoncini, frutta ecc). L’obiettivo generale è di produrre verdura e frutta di qualità al fine di migliorare il reddito e le condizioni di vita del centro. I raccolti saranno destinati a soddisfare i bisogni della comunità ed alla vendita presso i mercati di Calavì.

Microliberalità per la produzione di succo d'ananas
DERMANE Sianatou, titolare dell’impresa TASNEEM con 2 anni di esperienza nel settore, è la promotrice del progetto “Produzione di succo d’ananas in bottiglia” ad Abomey Calavì. Si tratta di un progetto di microcredito che andrà a sostenere i costi di funzionamento necessari al potenziamento dell’impresa già presente e maggiorarne la capacità di produzione (si stima 10000 casse all’anno). La localizzazione dell’impresa è strategica perché prossima a diversi ristoranti e bar ma i costi di affitto sono alti. Grazie a tale ampliamento saranno assunte almeno 4 persone (1 uomo e 3 donne). L’imbottigliamento del succo d’ananas ne consente la conservazione per tempi lunghi, soddisfacendo una crescente domanda del mercato locale e tesaurizzando un’importante risorsa del Paese, che al momento è sottoutilizzata.

Progetto risicoltura donne Krakè
Inoltre, avendo investito parte del profitto in un corso di formazione in risicoltura, ci hanno proposto un nuovo progetto da assegnare ad altre donne della cooperativa. L’importanza del progetto proposto risiede innanzitutto nella capacità di diversificare le fonti di reddito della comunità stessa. Nonostante le enormi potenzialità del territorio alla coltura del riso, allo stato attuale si stima che meno del 8% sia adeguatamente utilizzato, mentre il Paese dipende totalmente dall’importazione dal Sud Est Asiatico.